Vietato fuoristrada in Italia

<<

GustaV

Avatar utente

Master
Master

Messaggi: 1561

Iscritto il: 30/12/2009, 17:59

Messaggio 14/12/2021, 13:56

Vietato fuoristrada in Italia

Viviamo nel paese dei divieti, dove il legislatore non fa altro che complicare la vita ai cittadini e renderla sempre più costosa, togliendo progressivamente l'accesso a beni, servizi ed esperienze.
Non sarà più possibile mettere le ruote fuori dall'asfalto, anche in bicicletta. Davvero assurdo e ridicolo.
Fonte: clicca qui

P.S. Tiziano, ti consiglio di disporre che nemmeno le tue ceneri tornino in Italia, hai fatto bene tu.
Con stima ed Amicizia,
Davide aka GustaV
<<

maeroda

Neopatentato
Neopatentato

Messaggi: 63

Iscritto il: 04/06/2019, 15:31

Messaggio 14/12/2021, 22:41

Re: Vietato fuoristrada in Italia

da un amico:




Riceviamo diverse richieste informazioni sul nuovo decreto che vietera' l'enduro e il fuoristrada in tutta Italia dal 16 di Dicembre 2021.
Cercheremo di spiegarlo, per quel che ne sappiamo, non e' facile nemmeno per gli addetti al lavoro, ma ci proviamo. Se c'e' qualche errore tecnico e qualcuno ci corregge, ringraziamo.
Il decreto sembra gia' attuativo dal 16 dicembre 2021. Non e' una bella notizia, era meglio che non fosse successo, ma e' successo.
Si stanno gia' occupando della questione le varie associazioni come CER e FMI, ecc,
stanno lavorando sodo insieme alle categorie che forse subiranno danni come case costruttrici, ricambisti, turismo montano, ecc ecc.
Eviterei le polemiche su quello che potevano fare e non hanno fatto, e' stato un decreto, non si poteva fare molto prima.
Ci sono voci che parlano di un accordo sottobanco con il cai o un adeguamento a livello europeo, ma in realta' non si sa nulla di preciso.
Noi abbiamo un opinione che non e' tragica come i media fanno trapelare ed e' esattanente questa:
Fino ad oggi il fuoristrada com mezzi a motore era vietato dalle leggi regionali, praticamente in ogni regione.
La multa te la facevano i carabinieri forestali e la polizia provinciale, applicando la legge regionale della regione in questione.
La legge che prima vietava il fuoristrada sulle strade agropastorali, forestali erano applicate con gli articoli delle regole di PMPF
e ogni regione applicava sanzioni che variavano appunto da regione a regione. Emiliaromagna 101 euro, toscana 200, e altre non lo sappiamo.
Se ti trovavano su qualsiasi strada non asfaltata o sterrata ma non comunale o provinciale eri multabile, punto. A prescindere dal cartello di divieto.
Dal 16 dicembre sara' la stessa cosa, ma il decreto delle strada forestali e agropastorali e' stato unificato a livello statale,
e' stato fatto un decreto per tutta l'italia dal ministro della transizione ecologica.
Sembra che le sanzioni siano sempre decise dalle regioni, esattamente come era prima.
Prima noi potevamo fare ricorso, in quanto queste leggi regionali andavano in contrasto con il codice della strada e quindi si tentava la via del ricorso citando questo contrasto.
Dal 16 dicembre sembra che questo ricorso non sara' piu' possibile, in quanto il nuovo decreto ha cancellato la postilla della strada forestale e agropastorale dal codice della strada.
LATO PRATICO
Se circoliamo su strade forestali o agropastorali (L' 80-90% delle strade dei nostri tour e delle strade dove girano sempre tutti):
- Non si poteva prima secondo le leggi regionali e ci multavano anche prima
- Non si potra' nemmeno dopo il 16 dicembre e ci multeranno anche dopo il 16 dicembre
- Prima, in caso di sanzione, potevamo avviare la procedura di ricorso, ma vincere il ricorso era molto difficile (stima 10/15% dei ricorsi al massimo)
e ci occupava molto tempo burocratico che ognuno di noi doveva avere per giri tra i vari uffici dei comuni di montagna, caserme forestali, email, pec, raccomandate, ecc
e il piu' delle volte il costo di tutto cio' era piu' alto della multa stessa, per questo quasi nessuno ci provava.
- Dopo il 16 dicembre, paghiamo la multa. Punto.
Quanto saranno le sanzioni dopo il 16 dicembre ?
Non lo sappiamo, ma sembra che se ne occuperanno e lo decideranno le regioni come prima.
Potranno aumentare le sanzioni in futuro ?
Certamente, ma potevano farlo anche prima, e' lo stesso identico ente.
FUTURO ENDURO
Non possiamo sapere quale sara' il futuro della nostra passione, ma una cosa e' certa, e' dagli anni 60 che sentiamo dire che tra poco non si potra' piu' mettere ruota fuori dall'asfalto,
ma di fatto tutti hanno sempre girato, rischiando piu' o meno la multa. Me lo dice mio suocero che gira dal 1960, ogni anno c'era una legge nuova, regionale o dei sindaci,
non esiste comune montano che non abbia una legge che vieta il fuoristrada, oltre alle leggi regionali. Dagli anni 60 c'e' stato un incremento costante di aggiunta di nuovi decreti e
di nuovi cartelli di divieto. Solo negli ultimi 10 anni io personalmente ho visto tabellare tutto, da casteldelrio a sasso marconi, passando da pianoro,
non esiste piu' un comune dove non ci siano cartelli di divieto ai mezzi a motore. Ma tutti hanno sempre continuato a girare, come prima,
ne piu' e ne meno considerando la multa un'eventuale tassa da mettere in conto. Esattamente come un autovelox ogni tanto per gli stradisti.
STATISTICHE
Crediamo che prendere una multa sia una questione di grande sfortuna, o ancora meglio una questione spazio-temporale, ovvero essere nel momento sbagliato e nel posto sbagliato,
2 cose insieme che sono assai rare, visto l'enorme vastita' del territorio. Ma non impossibile.
In 20 anni io e Gloria abbiamo preso solo 1 multa. E giriamo tanto, tantissimo.
Ipotizziamo che i controlli si intensifichino e che le multe raddoppieranno (ma non e' detto ne l'uno e ne l'altro, questo nuovo decreto non ne parla),
e che invece che 1 multa ogni 20 anni ne prenderemo una ogni 3 anni, invece che di 200 euro, di 600 euro. Siamo stati molto pessimisti e risulta cmq una tassa di 200 euro all'anno.
Crediamo che la statistica piu' pessimistica ci dica questo. Sperando di non sbagliare. Tra 3 anni lo potremo verificare.
COSA VI CONSIGLIAMO
Di non pensarci, di non stressarvi a leggere notizie sull'argomento e se avete voglia di girare con le moto da enduro, girate felici.
Piu' di prima, la vita e' breve.
COME CI COMPORTEREMO NOI
Staremo molto informati sulla questione, ma faremo finta che questo decreto non esista e gireremo tranquilli come abbiamo sempre fatto,
mettendo in conto una eventuale sanzione, come sempre. SE la prenderemo, capiremo di quanto e'. SE la prendiamo spesso decideremo il da farsi.
Ma il primo SE potrebbe essere tra 3 anni o non accadere mai, per questo motivo non ci preoccuperemo adesso.
Un proverbio Thai dice: Se c'e' soluzione perche' preoccuparsi ? Se non c'e' soluzione perche' preoccuparsi ?
Ecco come ci comporteremo noi.
Un abbraccio
TeG



Faccio enduro in Italia dal 2003, ne ho avute 4 di moto enduro: un Ktm 520, un suzuki DRZE400, un Ktm 450, un Honda XR650; aggiungo un Transalp 6oo kittato enduro e l'attuale Bmw GS1200 con cui esco ogni tanto sulle sterrate in sardegna; fatti 80mila km di fuoristrada nella vita.
Ho girato in quasi tutte le regioni d'Italia un fuoristrada dal 2003 al 2012.
Mai preso una multa.
Mai subito il sequestro di un mezzo.
Mai incontrato la forestale, la polizia locale o FFOO in fuoristrada.
Questa legge non aggiunge ne toglie nulla alla realtà dell'enduro in Italia, eccezione per la sardegna che è un mondo a parte.
Saluti.

Torna a DUE CHIACCHIERE AL BAR

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Designed by ST Software for blacklist.org.
Traduzione Italiana phpBB.it
[phpBB Debug] PHP Warning: in file /var/www/clients/client9/web15/web/mkportal/include/PHPBB3/php_out.php on line 33: Creating default object from empty value